Dalla genialità di maestri pasticceri nascono talvolta dolci destinati ad entrare nella tradizione di una terra di cui rappresentano profumi, calore e bellezza.

Tra questi, uno dei più amati è la torta ricotta e pere di Sal De Riso, due dischi di impasto a base di nocciole che racchiudono un ripieno di crema di ricotta e pere. Visto il suo grande successo nella costiera amalfitana e in tutta Italia, questo dolce è stato più volte copiato e reinterpretato e oggi ne prepareremo insieme una versione inspirata all’originale.

Per questo nostro consueto appuntamento ho pensato di realizzare, in occasione della festa della donna, qualcosa di diverso dalla classica torta mimosa.

Sbirciando un po' tra i miei vari ricettari, ho ritrovato questa simpatica ricetta per preparare un rotolone al limone e yogurt semplice e fresco; per ottenere un risultato più d'effetto si possono realizzare anche delle tortine monoporzione.

Passiamo subito agli ingredienti e ai vari step per la preparazione.

Un cupcake è una mini-torta cotta in un pirottino in ceramica o in uno stampo di carta o di silicone. Ha origine in Inghilterra ma da qualche anno si sono diffusi anche in Italia.

Per la festa di San Valentino ho pensato di realizzare dei cupcake a forma di cuore, aggiungendo alla ricetta originale un pizzico di colorante rosso. Ho inoltre inserito un po' di nutella al centro e  decorato con crema al mascarpone e panna. Non perdiamo altro tempo e passiamo subito alla realizzazione di questo deliziosi dolcetti.

Lattughe, bugie, lasagne, donzelle, molti sono i modi con cui vengono chiamate nelle diverse regioni le Chiacchiere, i tipici dolci di Carnevale. La loro croccantezza fa innamorare grandi e piccini e quando si inizia a mangiarle fermarsi risulta davvero difficile! Fortunatamente sono dei dolci facili e veloci da preparare, e con il Carnevale alle porte conviene metterci subito all’opera!

Non si direbbe dal nome, ma sono pizzelle che fanno parte dell'arte culinaria campana. Tonde , fritte e fragranti sono realizzate con l'impasto della pizza. Nella mia casa è tradizione da qualche anno terminare  le feste con amici preparando qualche vassoio di montanare e  poi chiudere con una bella tombola.  A Napoli i pizzaioli per attirare l'attenzione dei  passanti gridavano: “Mangia oggi e paghi fra otto giorni!”  questo per aiutare anche i più poveri. Non ci resta che cominciare a realizzare le nostre pizzette fritte e magari terminare la cena con una bella sfogliatella!